Immaginarioggetti

Nel 1945 Bruno Munari, con la sua “sedia per visite brevissime” dalla seduta implacabilmente inclinata, aveva inaugurato un modo di rivisitare il mondo degli oggetti in modo ironico e poetico insieme.
Ci siamo liberamente ispirati alle sue creazioni per immaginare una nuova serie di oggetti improbabili, rivisitazione di utensili d’uso comune che si arricchiscono di nuove fantasiose potenzialità.