Pubblicazioni

Nuovo approccio dell’UIBM: quando SPREAD e SPREAD non sono confondibili.

Nuovo approccio dell’UIBM: quando SPREAD e SPREAD non sono confondibili.

8/11/2017 - Laura Salustri - IAM Weekly 
Nella decisione del 21 marzo 2016 Trust Monti Fonti and Saldarini 1882 v Arboritanza Gianmarco (807/2013), l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi ha adottato una nuova impostazione ai fini della valutazione del rischio di confusione tra marchi,che mutua molti aspetti dalle regole generali della formazione del linguaggio.

Download

giovedì 1 febbraio 2018/Categorie: Pubblicazioni
Per integrare le vostre conoscenze sui certificati di protezione complementare

Per integrare le vostre conoscenze sui certificati di protezione complementare

11/10/2017 - Giorgio Long - IAM Weekly 
La Corte di prima istanza di Milano si è recentemente occupata della validità di un certificato di protezione complementare (CPC) di Amgen basato su una prima autorizzazione di immissione in commercio in Italia depositata da Hoffmann La Roche (HLR) riguardante il farmaco Kadcyla, utilizzato nel trattamento del tumore mammario.

Download

giovedì 1 febbraio 2018/Categorie: Pubblicazioni
La Corte di Cassazione riconosce i danni punitivi

La Corte di Cassazione riconosce i danni punitivi

2/8/2017 - Patrizia Franceschina - IAM Weekly 
Il 5 luglio 2017 la Suprema Corte di Cassazione (n 16401/17) ha riconosciuto per la prima volta che i danni punitivi sono applicabili in base alla normativa italiana nei casi di responsabilità civile.

Download

lunedì 16 ottobre 2017/Categorie: Pubblicazioni
Quando il reverse engineering è difficile, la violazione dei segreti aziendali di software è confermata!

Quando il reverse engineering è difficile, la violazione dei segreti aziendali di software è confermata!

12/7/2017 - Enrico Eterno - IAM Weekly 
In SI Engineering Srl / Lantek Systems Srl il primo grado del Tribunale di Torino ha giudicato che, quando un software ha tutti i requisiti per essere protetto come segreto aziendale, la violazione è presunta a meno che i convenuti possano dimostrare che le informazioni tecniche sono state acquisite in modo indipendente. La Corte d'Appello ha recentemente confermato la decisione del Tribunale di Torino.

Download

lunedì 16 ottobre 2017/Categorie: Pubblicazioni
Classe 35: la registrazione dei servizi di vendita al dettaglio ed all'ingrosso per l'UIBM

Classe 35: la registrazione dei servizi di vendita al dettaglio ed all'ingrosso per l'UIBM

7/6/2017 - Paolo Viscuso - IAM Weekly 
Dal 2016 l'Ufficio Italiano Marchi e Brevetti ha assunto una rigida posizione sulla possibilità di rivendicare i "servizi di vendita al dettaglio ed all'ingrosso" in classe 35. Durante tale periodo l'UIBM ha emesso molti rifiuti nei confronti delle domande di marchio rivendicanti tali servizi.

Download

lunedì 10 luglio 2017/Categorie: Pubblicazioni
RSS
12345678910Fine

lara escort